SERIE A: OGNI FINE HA UN NUOVO INIZIO, NUOVO CICLO ALL’ORIZZONTE
Da domani è tempo della Meccanica Nova 4.0

Si chiude oggi, 30 giugno 2018 la stagione agonistica 2017/18 termine ufficiale delle operazioni nell’anno sportivo corrente. Come sempre è solo una data simbolica: l’ingresso nella nuova stagione è già iniziato da diverso tempo in casa NOVA. Certo è stata un’annata particolarmente lunga, che si è protratta ben oltre ogni previsione, ma come tutte le esperienze ha portato in dote cose positive e negative ed un grande bagaglio di episodi che resteranno dentro, spinta per nuove energie cui attingere.

Una stagione che ha portato la Meccanica Nova in campo 28 volte nel campionato di Serie A1 con un percorso purtroppo condizionato da alcuni momenti chiave che hanno indirizzato la stagione. Nelle parole del DG Zazzaroni se ne è già più volte parlato, oltre in seno al club analizzando cosa ha funzionato e cosa no, proprio come ogni società sportiva fa a giochi fermi.

Domani si riparte per una nuova avventura, anche se non ci si ferma in realtà mai. Sarà tempo per vedere alla luce la Meccanica Nova 4.0, in un rapporto che prosegue ed arriva ora alla quarta stagione. L’impegno dell’Ing. Novarese nella pallacanestro è ormai di lunga data, ben 14 stagioni in campo con la palla a spicchi rosa, prima a Bologna ora a Vigarano. Un rapporto di passione che vede l’azienda di Zola Predosa parte attiva del movimento in un arco temporale tutt’altro che scontato, ormai logo e marchio più che veterano nel basket femminile contemporaneo.

Ogni società vive al proprio interno trasformazioni, cambiamenti, aggiustamenti, con cicli di lavoro o semplici obiettivi nel medio periodo da raggiungere. La storia delle società la fanno le persone, al di là del logo, che rappresenta la continuità in un simbolo. Chiunque entra in contatto con un club lascia qualcosa di suo al proprio interno, un piccolo mattoncino di sè che non può e non vuole essere dimenticato.

Per Vigarano sono stati anni con tante sfide, successi, una costante scalata sino al vertice, stagione dopo stagione che resteranno ancor prima che nella memoria dei protagonisti, nel ricordo e nell’affetto di quella gente che ha seguito e tutt’ora segue questo movimento.

Doveroso un grande grazie a coloro che hanno portato questo contributo, nessuno escluso, per una società che festeggia comunque il non banale traguardo delle dieci stagioni consecutive di attività. Asd Pallacanestro Vigarano 2008 spegne infatti le candeline in doppia cifra e si accorge però di essere più giovane che mai.

Il massimo campionato di Serie A1 è un patrimonio per una piccola cittadina alle porte di Ferrara, prezioso e non certo scontato, un bene da difendere, che all’interno di quest’ultimo ciclo triennale si è cercato di proteggere, solcando le quotidiani difficoltà che ogni stagione porta con se. Un percorso che ha visto di pari passo il rapporto con Basket Academy Mirabello, quale primo alleato e compagno di un viaggio insieme, percorso che ha portato tante giovani promesse ad essere sempre più certezze, giorno dopo giorno.

Arrivi e partenze sono parte di ogni società sportiva, alle prese con una ricerca di equilibri dentro e fuori dal campo non sempre facili da trovare, con tante difficoltà extra in corso d’opera; ma è un discorso che vale per tutti, a tutti i livelli, sia nello sport, come nella vita. Prendiamo allora questo ideale voltar pagina per ringraziare l’ormai lunghissimo elenco di volti e persone che si sono susseguite in queste stagioni. Al contempo diamo il benvenuto alla stagione 2018/2019, che nasce domani.

Oltre alla partnership Meccanica Nova, la società del presidente Marco Gavioli avrà anche tanti elementi di continuità, perchè quello che si è costruito non deve andare certo perso, ma semplicemente fatto crescere, ancora.

Per ogni fine c’è sempre un nuovo inizio, e non vediamo l’ora di vedere questa (ri)partenza tutti insieme.

Faber est suae quisque fortunae. Work in progress…